GASSHUKU NAZIONALE 2010

SHINTAIDO: Arte di Movimento ed Espressione di Vita

Ogni studente giapponese impara questa poesia che illustra gli stili di comando di questi condottieri: “Cosa faresti se il tuo uccellino non cantasse?”
Oda Nobunaga disse: “Lo ucciderei”.
Toyotomi Hideyoshi disse: “Farei in modo che voglia cantare”.
Tokugawa Leyasu disse: “Aspetterei sino a che canti”.

Località

Il gasshuku si terrà presso l’Hotel Castagnola; locato sul Lago Maggiore, immerso nel verde, è dotato di tutte le strutture per ospitare le pratiche confortevolmente.
Il telefono dell’hotel è 0323 503414.

Pratiche e tempistica

Iscrizioni Sabato 16 Luglio alle ore 09.00 presso l’Hotel Castagnola.
Si terranno 4 keiko (pratiche), dal Sabato mattina alla Domenica mattina. La chiusura avverrà Domenica 17 Luglio ore 11.00. Il programma dettagliato delle pratiche ed esami verrà presentato all’apertura dello stage.
Lo stage si svolgerà all’aperto e nelle palestre disponibili. Gli esercizi verranno praticati in Kimono o tuta, si consiglia di portare un ricambio.

Esami

Possono essere sostenuti esami fino ad Assistente di Shintaido e fino a 1 kyu di Bojutsu.
Possono sostenere esami coloro che sono iscritti a Shintaido Italia o coloro che hanno una lettera di presentazione da parte di un insegnante di Shintaido (ISC).

Info

Per qualsiasi chiarimento o problematica relativo allo Stage vi potrete rivolgere a:
Cristina Variala, cell.: 339 4317748
Giovanni Rossi, cell.: 347 0162486
Aaron Zaretti, cell.: 320 1827180
Per chiarimenti scrivete un’e-mail a shintaido@shintaido.it o contattateci telefonicamente al numero tel. 0323 641219.

Tema: Arte ed Espressione

Il vocabolario definisce l’arte come “l’attività umana volta a creare opere di valore estetico: poesia, musica, canto, danza, pittura, scultura, architettura. Definisce anche ogni attività umana che si compia con l’ingegno e secondo regole dettate dall’esperienza e dallo studio, da quelle che richiedono un’applicazione dello spirito a quelle che richiedono prettamente abilità manuali”.
Ma questa definizione è solo un punto di partenza per aiutarci ad esplorare attraverso la pratica dello Shintaido la creatività che è presente in ognuno di noi e di permettere, come scrive Durer, “di rendere manifesto attraverso il lavoro creativo il tesoro segretamente accumulato nel nostro cuore“.
Lo Shintaido ci permette di imparare ad apprezzare l’apertura verso noi stessi e verso il mondo che ci circonda, come il Jazz “ci insegna ad ascoltarci uno con l’altro, cosa abbiamo in comune come esseri umani”.
Quando mi chiedono cosa sia lo Shintaido, dopo un primo attimo di silenzio cerco di trovare le parole più adatte, ma poi mi ritrovo sempre a dire quale si a stata la mia esperienza personale riguardo a questa disciplina, ed è per questo credo che le parole del musicista Fats Waller “se chiedete cosa sia il Jazz non lo scoprirete mai, dovrete sperimentare di persona“, possano essere una risposta soddisfacente, interessante e stimolante a continuare la propria ricerca. (Gianni Rossi)

Qualcuno diceva: “L’arte è l’espressione del pensiero più profondo nel modo più semplice”; allora prendiamo la libertà di esprimerci attraverso il dialogo senza parole della pratica, offrendo a nostra volta lo spazio per una comunicazione profonda e senza giudizio. (Cristina Variala)

Ospite speciale: Michael Thompson.

Nell’autunno del 1971, in Francia, all’età di 33 anni, cominciò il suo studio di Shintaido. Incontrò Aoki-sensei proprio in Francia per la prima volta e poi, un anno più tardi, andò in Giappone a studiare con lui ed il gruppo Rakutenkai. Tornato negli USA si unì con Ito-sensei a San Francisco, dove fondarono la prima organizzazione di Shintaido nazionale.
Nel 1988 fu nominato Head Instructor di Shintaido da Aoki-sensei e rimase in quel ruolo per quattro anni. Divenne Master Instructor di Shintaido (il più alto grado di Shintaido) e Yondan di Bojutsu nel 2004.

Direttore dell’istruzione: Rossi Giovanni.

Ha iniziato a praticare Shintaido nel 1989. È Senior Instructor di Shintaido e nel Yon Dan di Shintaido Bojutsu. Ha insegnato negli Stati Uniti, Francia, Svizzera, Inghilterra e Giappone, è membro dell’ITC (Comitato Tecnico Internazionale) e dell’ETC (Comitato Tecnico Europeo) e Direttore Tecnico dello Shintaido Italia.
Termina l’ISEF presso l’Università Cattolica di Milano nel 1986, e insegna Shintaido nelle Scuole materne, nelle Scuole, in carcere, in centri di recupero per tossicodipendenti, nei Centri Socio Formativi e collabora con la neuropsichiatria infantile.
Attualmente risiede ad Omegna in provincia del Verbano Cusio Ossola.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pratica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...